Conservatorio di Musica L. Refice di Frosinone

Il titolo del concerto non nasconde la principale fonte di ispirazione della proposta musicale: l’impressionismo francese.
Evocazioni di melodie di compositori come Debussy, Ravel, Satie, verranno liberamente rielaborate in un lavoro di destrutturazione, decontestualizzazione e ri-composizione.
L’obiettivo è creare, in una ambientazione jazzistico contemporanea, uno scenario sonoro conflittuale in cui si contrappongano momenti di impressionismo ed espressionismo musicale; proiettati entrambi nel nostro presente, attraverso un linguaggio che utilizzi anche le risorse offerte dalle nuove tecnologie. Queste ultime, rappresentate dal live electronics, si integreranno ai suoni acustici in un sincretismo musicale che tenta dialogicamente di far convivere echi del passato con lo
sperimentalismo più moderno. Il jazz rappresenta naturalmente il territorio più adatto per cercare una sintesi.
Il coordinatore del dipartimento di jazz, Paolo Tombolesi, e il docente tutor M° Filiberto Palermini, ideatore del progetto, hanno individuato i musicisti che compongono il Refice Jazz Ensemble scegliendoli tra gli studenti più versatili e disponibili verso un linguaggio musicale più aperto, senza barriere.

Impressionando!
Composizioni e arrangiamenti di
Filiberto Palermini e Stefano Ciuffi